Classe energetica immobili: grandi novità nel 2012

La classe energetica degli immobili sarà la novità con cui si confronterà quest’anno chi consulti le offerte per immobili pubblicate a partire dal 1 gennaio. Da questa data infatti è diventato obbligatorio segnalare sull’annuncio di vendita o di permuta la classe energetica dell’immobile, che assomiglia molto a quella, già diffusa da anni, riguardante gli elettrodomestici.

Se fin’ora i criteri di scelta dell’immobile erano principalmente la disposizione planimetrica e le finiture dell’alloggio, da quest’anno è possibile valutare l’acquisto anche in base ai consumi. L’attestato di certificazione energetica riporta il consumo di energia per il riscaldamento invernale e per la climatizzazione estiva. All’immobile viene attribuita una classe standard in base al consumo, proprio come funziona per gli elettrodomestici, che va da A (basso consumo) a G (alto consumo).

Chi vende un immobile deve consegnare per legge l’attestato, che viene rilasciato dalla regione di riferimento a enti accreditati e che ha una durata di 10 anni. Di questa nuova direzione legislativa va sottolineato che purtroppo a chi non rispetti la regola, a chi quindi non riporti sull’annuncio la classe energetica dell’immobile,  non sono praticamente applicate sanzioni. A meno che a questo buco normativo non supplisca una legge regionale, come avviene in Lombardia, in cui chi non rispetta l’obbligo incorre in multe che vanno da 1.000 a 5.000 euro.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Classe energetica immobili: grandi novità nel 2012

  1. Pingback: Prestazione Energetica: Annunci

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>