Come Pulire i Pavimenti in Parquet

come pulire i pavimenti in parquet

L’operazione inerente alla pulizia dei pavimenti in parquet non è così semplice. Bisogna muoversi con il massimo della delicatezza, evitando che il legno si rovini per motivi futili e che si graffi a contatto con sostanze poco consone. Vediamo cosa bisogna fare per rendere il proprio pavimento in legno o in parquet più pulito.

Il pavimento in parquet deve essere sufficientemente pulito perché il rischio che si rovini deve essere scongiurato. Inoltre, bisogna tenere conto anche degli aspetti relativi all’estetica, dato che nessuno sarebbe contento di mostrare ai propri ospiti una casa all’insegna della sporcizia e dei graffi dovunque. Lo strumento più indicato per tenere la base maggiormente pulita è senza ombra di dubbio il panno in microfibra, che deve essere leggermente reso umido. Bisogna immergerlo in un secchio con acqua tiepida, strizzarlo con cura e passarlo sul pavimento, ma senza troppa veemenza. In questo modo, la polvere sparisce e, con un minimo sforzo in più, vengono eliminate anche le classiche macchie. In alternativa, va bene anche il tipico straccio, utilizzandolo con una modalità simile rispetto a quella del panno. Sullo straccio o sul panno, bisogna applicare un qualsiasi detersivo, che può essere fatto all’aceto e sapone di Marsiglia. In alternativa, può andare bene anche il detergente per i piatti. In entrambi i casi, prima di applicare il panno sul pavimento, è necessario strizzarlo.

Per pulire al meglio un pavimento in parquet, si può scegliere di applicare una lunga serie di trattamenti basati su differenti sostanze. Ad esempio, possono andare benissimo gli oli essenziali. Sono sufficienti dieci gocce di questi per ogni quattro litri di acqua per rendere il parquet brillante. Sono consigliabili gli oli di lavanda, limone, pino, eucalipto. Se si vuole lucidare un parquet in legno, un’altra idea interessante è rappresentata dal tè verde, del quale può bastare un semplice infuso. In alternativa, si può ricorrere al bicarbonato di sodio, ideale per rimuovere ogni segno lasciato dalle scarpe e dalle ciabatte sulla superficie. Per la rimozione della cera, è sufficiente fare uso dell’alcol alimentare, da passare con cura fino a quando non viene cancellata ogni singola traccia. Per lucidare il parquet, vanno bene anche l’olio di oliva, l’aceto di mele, il succo di limone e persino la vodka. Per concludere, bisogna citare anche un trucco per coprire ogni graffio che non può essere più rimosso. È sufficiente adoperare un pennarello della stessa colorazione del parquet e la tonalità torna ad essere perfettamente uniforme.

Fonte: www.cfg.it

Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>