Come scegliere gli infissi: La finestra ecologica.

Per chi si interessa di ecologia e sostenibilità ed è attento al risparmio non solo energetico, uno dei passi fondamentali nell’arredamento della propria casa consiste nella scelta degli infissi. Scegliere gli infissi giusti per la nostra casa ci mette di fronte ad un bivio in cui dobbiamo decidere se favorire la “naturalità” e abitare un luogo in cui l’artificialità sia ridotta al minimo a discapito di un conseguente aumento del fabbisogno energetico annuo oppure favorire l’ecologia e risparmiare energia avvalendoci dei “nuovi” materiali.

Il feng shui, la bioarchitettura e la new age ci hanno ormai convinto che i materiali “sani” sono quelli incontaminati che gli oggetti emanano una loro energia positiva o negativa a seconda dei casi e che si sta bene emotivamente e psicologicamente in ambienti completamente naturali lontani da plastica e petrolio. Eppure la scelta davvero sostenibile l’unica che può portare ad un miglioramento globale e a tutelare le risorse energetiche mondiali sta nell’optare – questa volta – per l’artificio e per l’anti-naturalità.

Sembrerebbe un paradosso eppure la finestra ecologica per eccellenza è una finestra in plastica dotata di vetri a bassa emissione termica e cioè di vetri che hanno subito uno speciale trattamento e sono stati rivestiti di ossidi metallici in modo da rafforzarne la capacità di isolamento termico e il controllo solare. La coibentazione e cioè la protezione termica che riusciamo ad attenere con infissi di questo tipo è notevole e ci permette di diminuire il tempo di accensione del riscaldamento di qualche ora al giorno anche nei mesi più freddi. Questo tipo di infisso ovviamente costa un po’ di più ma il risparmio energetico conseguibile ripaga sin da subito l’investimento. In alcuni casi il beneficio che se ne ha permette il recupero dell’intero importo in meno di due anni.

infissi

Le migliori marche di finestre con queste caratteristiche sono la Finstral&nbsp e la Velux &nbsp che è specializzata negli infissi per mansardeI lavori di sostituzione infissi con altri dotati di certificazione del produttore che ne attestano la bassa emissività inoltre ricadono tra i lavori di riqualificazione energetica agevolabili ai sensi della finanziaria 2007 (L. 296/2006). Il governo con questa legge si è infatti impegnato a restituire nell’arco di 10 anni il 55% dell’importo speso in detrazioni Irpef. Occasione da prendere al volo per chi ha intenzione di sostituire gli infissi del proprio appartamento: c’è tempo solo fino al 30 giugno 2013 dopodiché l’importo agevolabile sarà portato al 36% equiparandosi a quello che viene erogato per i lavori di ristrutturazione generica. Per accedere alle agevolazioni basta acquistare finestre in alluminio legno o plastica dotate di asseverazione del produttore che ne attesti la coibenza riportando in documentazione i valori della trasmittanza termica. La documentazione va inoltrata esclusivamente online tramite il sito dell’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) attraverso l’apposita sezione dedicata all’invio dei documenti facilmente raggiungibile dalla homepage.Sebbene sia possibile avvalersi di un tecnico abilitato solo per gli infissi l’Enea offre la possibilità di fare tutto da soli.

I documenti da inviare sono esclusivamente quelli compilabili sul sito vanno invece conservati per eventuali controlli la ricevuta dell’invio le fatture i bonifici e l’asseverazione attestante il valore della trasmittanza termica dei vecchi infissi dismessi redatta firmata e timbrata da un tecnico abilitato. Se aspiriamo a vivere in un’abitazione che sia quanto più possibile ecologica e naturale a volte dobbiamo trovare un compromesso valido tra un impiego minimo di energie e risorse ambientali e l’utilizzo di modalità e materiali naturali. La priorità deve essere quella di evitare gli sprechi quindi riciclare il riciclabile accorciare i processi produttivi e la distanza fisica dalle risorse di cui usufruiamo e tornare all’essenzialità. Scegliere gli infissi giusti ed ecologici può essere il primo passo che ci aiuta a dirigerci verso un tenore di vita più sostenibile e sano. Scegliere le finestre di casa non è solo una questione estetica ma è soprattutto un modo per contribuire al risparmio energetico. Le finestre a basse emissioni termiche permettono infatti di consumare meno energia. Ecco le caratteristiche delle migliori finestre.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>