Come fare l’orto sul balcone

In questo articolo vi spiego come riuscire a fare l’orto sul balcone in modo semplice e funzionale. Oltre ad avere a disposizione prodotti sani e biologici, otterrete un vantaggio economico, dato che in tempi di crisi il prezzo degli ortaggi è in costante aumento.

Se avete un balcone soleggiato l’idea di ricavarne un orto è sicuramente ottima. Per prima cosa sarà importante osservare l’esposizione del balcone. Se esso è rivolto ad est sarà sicuramente più semplice coltivare delle rape dei pomodori e dei ravanelli. Altri comuni ortaggi come tutti i tipi di insalata di broccolo le varietà di biete ed erbette e di spinacio invece cresceranno meglio in un terrazzo con un’esposizione ad occidente perchè in questo modo potranno assorbire i raggi solari del primo mattino salutare per le verdure a foglia verde. Se avete invece un appartamento con balcone rivolto a sud questo permetterà la semina di qualsiasi ortaggio ad eccezione di quelli cespugliosi o a fusto alto.Osservate poi il balcone dei tuoi vicini per vedere eventualmente quali verdure crescono più rigogliosamente.

Successivamente redigete una lista degli ortaggi che avete scelto di coltivare. Procuratevi tutti i supporti necessari per appendere i vasi con le nuove piantine ad esempio tralicci paletti o piccole pergole avvitabili. Avrete bisogno inoltre di alcuni vasi ciotole e cisterne per la semina. Acquistate il terriccio a cui mescolerete dei pezzi di carta tagliuzzati finemente e della torba per renderlo maggiormente fertile.Se volete tenere carote e patate procuratevi dei vasi piuttosto profondi da sistemare sul terrazzo in modo che le piante possano sviluppare le radici in profondità. Per ogni tipologia di piantina abbiate l’accortezza di applicare un’etichetta con il nome così che potrete curarla in maniera appropriata senza confondervi specie se non siete molto esperti. Disponete anche le verdure in vasi adatti. Per esempio quelli erbacei come i ravanelli abbisognano di lunghe fioriere con poca terra profonda e che invece si sviluppino maggiormente in lunghezza.

Quando acquistate piante provenienti da vivaio aspettate almeno un giorno prima di trapiantarle nei vasi che riempirete di humus fresco per circa tre quarti della loro altezza complessiva. Per effettuare la semina praticate una buca nella terra della profondità indicata sulle indicazioni per la specifica pianta. Ad esempio se dovete trapiantare dei pomodori o cetrioli essa dovrà essere profonda una ventina di centimetri. Dopo avere spinto le radici nella buca ricopritela con del terreno in modo che emerga dal bordo del vaso. Per avere più spazio potete appendere alcuni vasi con dei ganci metallici alla ringhiera del terrazzo o vicino al bordo del soffitto ovviamente evitando ortaggi di grandi dimensioni che sistemerai invece a terra. Dato che il terrazzo è un luogo più vicino ai raggi diretti del sole ricordatevi di annaffiare le verdure quotidianamente per mantenere il terriccio dei vasi umido.

Curate sempre con pazienza e amore ogni piantina e non abbiate fretta di vedere i suoi prodotti. Il giardinaggio infatti è un hobby che rilassa e permette di avere soddisfazioni ma solo se si lavora con tranquillità e tanta buona volontà perchè ogni piccola piantina non dimenticatevi che è comunque un essere vivente e va trattato di conseguenza. Consigli utili per fare l’orto sul balcone di casa. Decidere i tipi di ortaggi da coltivare e come curarli.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>