Investimenti Immobiliari Estero

Togliere il proprio capitale in Italia per effettuare investimenti immobiliari all’estero: gli italiani più o meno danarosi toccati dalla crisi sembrano aver messo in atto una nuova fuga per salvare i propri capitali in maniera assolutamente legale.

Già, perchè il nuovo governo presieduto dal Professor Monti ha attuato tutta una serie di procedure da varare immediatamente per frenare l’emergenza e la difficoltà economica che tocca il nostro Paese in questo momento; molte di queste modifiche sono destinate a toccare la casa ed il patrimonio immobiliare.

I dati che vengono comunicati in questi giorni dal Financial Times mettono in evidenza il fatto che il valore complessivo degli acquisti immobiliari nel Regno Unito nel corso del 2011 sia duplicato proprio ad opera di acquirenti che arrivano dalle Nazioni maggiormente colpite dalla crisi economica: il nostro Paese e la Grecia.

L’anno passato infatti, investitori provenienti da questi paesi hanno acquistato immobili a Londra per un totale di quattrocento sessanta milioni di euro, un incremento notevole rispetto ai 245 milioni di sterline che erano stati spesi dagli  stessi paesi nel 2010.

Le agenzie immobiliari confermano un interesse spiccato da parte dei nostri connazionali ad acquistare una dimora a Londra, a volte con l’intenzione di farne un punto di appoggio altre con l’obiettivo di realizzare un investimento il cui costo varia da uno a quattro milioni di sterline, ma c’è anche chi è disposto a spendere più di dieci milioni.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>