Mutui Coppie Gay: Dati

Nonostante le difficoltà incontrate nella quotidianità e il divario che separa la legislazione italiana da quelle delle altre nazioni europee, le coppie gay affermano la loro voglia di famiglia. Lo testimoniano le richieste di mutui finalizzate all’aquisto di immobili da parte di coppie dello stesso sesso.

I comparatori di statistiche hanno provato per la prima volta a calcolare quante siano le omosessuali che abbiano richiesto un mutuo nel 2011: i risultati parlano di oltre 16.000 domande di finanziamento inviate alle banche. 32.000 persone, quindi, con un progetto di vita insieme concretizzato attraverso l’acquisto di una casa comune: si tratta, di un segmento di mercato ancora piccolo, ma simbolico, soprattutto alla luce del quadro legislativo italiano che ancora sembra non tener conto delle istanze della comunità omosessuale.

Venendo all’analisi condotta, quello che emerge è che il 65% delle richieste di mutuo presentate riguarda i finanziamenti per comprare la prima casa; seguono poi quelli per rinegoziare un mutuo già in corso (12%) e quelli per ristrutturare casa (7%). Tra le richieste di mutuo prima casa, la domanda media è piuttosto elevata, cosa che si comprende considerando il fatto che i mutui cointestati sono, per le banche, più sicuri, e permettono finanziamenti più corposi.

Tra le coppie, quelle formate da due uomini rappresentano la maggioranza: da loro arriva il 58% delle richieste (contro il 42% del campione femminile); l’età media alla richiesta è 40 anni,  25 anni ed oltre la durata del finanziamento. Il tasso preferito resta quello variabile, richiesto nel 51% dei casi, contro un solo 37% di richieste di mutui tasso fisso.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>