Sanatoria Case Occupate Milano

Decisa smentita da parte della Regione Lombardia sulle voci circolanti la scorsa settimana e relative ad una sanatoria sulle case occupate a Milano. L’equivoco nasce da una lettera del sindacato degli inquilini Sicet, che aveva avviato una raccolta di domande di famiglie abusive per regolarizzare il contratto.

Come spiegato da Domenico Zambelli, assessore alla Casa per la Regione Lombardia, non esiste alcun regolamento che ammette l’occupazione abusiva di un immobile seppur per necessità. Come confermato anche dal presidente di Aler, Loris Zaffra, approvare una sanatoria sarebbe un vero e proprio torto verso le oltre 400 persone in lista di attesa per ottenere un alloggio rispettando le attuali leggi. Continua poi Zaffra dicendo che”Il Comune potrà sì assegnare alloggi ma potrà farlo solo al di fuori dell’edilizia residenziale pubblica e solo dopo aver presentato richiesta alla Regione” ».

Insomma sembra si sia trattato soltanto di un enorme equivoco, equivoco che ha portato però il Sicet ad illudere 3.000 famiglie abusive, cui è stata fatta credere l’esistenza della possibilità di regolarizzare una posizione irregolare ed abusiva in caso di necessità.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>