Risparmiare sul Riscaldamento : Stufe a Pellet

La corsa alla soluzione più adatta per un risparmio sicuro sul riscaldamento di casa è iniziata. Per chi ancora non avesse deciso quali soluzioni adottare oggi propongo le Stufe a Pellet.

Questa tecnologia ormai in commercio già da qualche anno sta davvero prendendo piede nel mercato italiano. Nata in Canada, la stufa a pellet è adatta a riscaldare ogni tipo di ambiente, sia esso di piccole, medie o grandi dimensioni. Le sue potenzialità sono notevoli intermini di design, risparmi, efficacia e manutenzione.

Ci sono ormai molte ditte che producono Stufe a Pellet in Italia, tutte molto accreditate. I design che vengono proposti tengono conto di ogni tipo di ambiente e arredo. Dalla stufa in perfetto stile moderno, a quella più adatta ad un ambiente rustico in maiolica; dalla stufa di dimensioni più grandi adatta a spazi ampi a quelle più piccole perfette per monolocali, agli inserti da camino. Di tutti i colori e di moltissimi materiali i rivestimenti si adattano con facilità ad ogni tipo di stanza.

I risparmi le gati a queste stufe sono il vero punto di forza. Alimentate dal pellet, combustibile solido ricavato dalla segatura essiccata, permettono di ridurre i nostri costi giornalieri di gas. Queste innovative stufe consumano pochissima elettricità e poi hanno bisogno solo del pellet. In media il pellet costa 3,80 € ogni sacco da 15 Kg, che servono per scaldare la vostra casa per 2/3 giorni. Un’ altra fonte di risparmio è data dalla detrazione fiscale del 36 % del costo della stufa, stabilità dallo stato. Aggiungo anche un consiglio per le casalinghe dal pollice verde, la cenere del pellet è un ottimo concime organico.

  La comodità di queste stufe inoltre sta nel fatto che rispetto ad un camino classico sono dotate di termostato e timer in modo da poter regolare la temperatura in ogni momento a seconda delle temperature esterne e in modo da poter regolarne l’orario di accensione e spegnimento per tutta la settimanaa seconda delle necessità individuali.

L’efficacia si consta in funzione di una giusta valutazione degli spazi che la stufa deve andare a riscaldare. Può riscaldare infatti da 70 a 200 metri quadri, dipende dalla potenza dell’impianto.

Un’ultima considerazione da fare è la manutenzione che questa stufa necessita, semplice e poco dispendiosa: per pulirla serve un aspiracenere (in commercio ne esistono da tutti i prezzi); il vetro si pulisce semplicemente strofinandolo con la cenere stessa in un panno. Ad inizio e fine stagione consiglio si fare un controllo del tubo della canna fumaria ( il tubo è ispezionabile dal fondo dove talvolta si accumulano residui di cenere) e di utilizzare una confezione di pellet pulente che distrugge le fuliggine residua della canna fumaria.

 

 

 

 

 

 

 

Aspetto commenti da chi come me ha già acquistato la sua stufa a pellet.

2 risposte a Risparmiare sul Riscaldamento : Stufe a Pellet

  1. enrico brighi scrive:

    salve,volevo chiedere come si fa a calcolare la grandezza della stufa e i costi…….

  2. Pingback: Come risparmiare sulla bolletta del Gas

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>