Taglio Tassi BCE 2011

Con l’arrivo di Mario Draghi alla Banca Centrale Europea sono iniziate subito le prime manovre che hanno portato al taglio dei tassi Bce per il 2011. Il taglio, che è dello 0,25%, porta così i tassi a 1,25%. Forse vi starete chiedendo perchè affrontiamo questo argomento. La risposta è semplice: il suddetto taglio interessa molto da vicino il tema casa ed in particolare il tema mutui in quanto determina un abbassamento delle rate variabili per chi sta rimborsando un mutuo indicizzato alla BCE. A titolo di esempio, chi sta pagando un prestito di 150 mila euro potrà contare di un risparmio di circa 20 euro al mese.

Se per chi ha già un mutuo aperto questa notizia appare positiva, non altrettanto vale per coloro che stanno richiedendo il mutuo proprio in questi giorni. Con l’attuale situazione economica italiana infatti ottenere un finanziamento appare un vero e proprio miraggio, soprattutto a causa dello spread dei mutui. Quest’ultimo infatti è aumentato a dismisura da inizio anno, tanto da rendere impercettibile la riduzione dei tassi sugli attuali prestiti.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>