Tasse Casa: Non solo Irpef

Giorno dopo giorno emergono sempre nuovi scenari sulla finanziaria 2011 e tutte le imposte che graveranno sui cittadini italiani. Già la settimana scorsa avevamo accennato al discorso Irpef sulla prima casa, ma adesso lo scenario relativo tasse sulla casa sembra essere ancora più chiaro. Non solo Irpef sulla prima casa, ma anche nuovi regimi fiscali che prevedono tagli di tutte le agevolazioni e i bonus su ristrutturazioni e risparmio energetico. I tagli saranno suddivisi in due parti: un primo taglio del 5% nel 2013 (circa 500 milioni di euro), un secondo del 20% nel 2014 (per un totale di 2 miliardi). A tutto questo si aggiunge l’aumento della cedolare secca sugli affitti dal 21 al 25,2%…

Insomma una mazzata bella e buona sulla testa di tutti gli Italiani. I proprietari di prime case infatti oltre a esser costretti a pagare l’Irpef si troveranno con tagli alle agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa. Riduzione della detrazione Irpef per gli interessi passivi sui mutui prima casa (19% su un tetto massimo di 4.000 euro l’anno) e per le provvigioni pagate ai mediatori immobiliari per l’acquisto della abitazione (19% su 1.000 euro l’anno al massimo) concludono le tasse case dei proprietari.

Per quanto riguarda invece i proprietari che affittano un immobile la cedolare secca sugli affitti salirà come precedentemente detto al 25,2%. Per questa categoria è a forte rischio anche la deduzione del 15% sui redditi da locazione, riconosciuta solitamente a fronte dei costi di manutenzione sostenuti per l’immobile. Gli inquilini infine vedranno tagli alle detrazioni fiscali del 5% nel 2013 e del 20% dall’anno successivo.

Si attendono tempi duri per tutti nel tentativo di uscire da una crisi che sembra non accennare minimamente ad abbandonarci…n

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>