Tasse: Pacchetto Casa

Manovra dura quella prospettata da Monti per tentare di risanare il Paese: aumento vertiginoso delle tasse e del pacchetto casa, che secondo una stima fatta dai tecnici del tesoro passano così da 5 a 6 miliardi.

Nei giorni scorsi avevamo già parlato della decisione di reintrodurre l’Ici sulla prima casa, ma cerchiamo di capire adesso quali altri manovre “bollono in pentola”. Per quanto riguarda l’ICI si parla di una tassa progressiva e corretta, in modo tale da colpire in misura maggiore coloro che hanno un reddito più alto: saranno infatti previste detrazioni legate al reddito, al numero dei componenti del nucleo familiare ed alla eventuale presenza di anziani a disabili. Al fianco dell’ICI, sarà introdotta una ulteriore tassa, la super ICI, atta a colpire seconde e terze case.

Come già preannunciato ci sarà anche una rivalutazione delle rendite catastali che dovrebbe essere aumentata dal 5% attuale fino al 20% (non più il 15% come si parlava nei giorni scorsi). Il bonus fiscale del 55% relativo alla efficienza energetica degli edifici potrebbe invece essere prorogato per altri 5 anni, a differenza di quanto ipotizzato in precedenza.

Sul tavolo c’è infine anche la revisione delle aliquote Irpef e Iva: le due aliquote agevolate del 4% e del 10% potrebbero infatti aumentare dell’1%. Tutti questi aumenti nelle intenzioni del governo dovrebbero riuscire a sostenere la crescita in maniera migliore e più equa rispetto alle tasse su lavoro e impresa. Sarà la strada giusta? Lascia la tua opinione compilando il form commenti sottostante.

 

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>